TALIA
Via Pellegrino Matteucci nr.104/N
00154 Roma (RM) • ITALIA
Tel. +39 06 575 90 95 | +39 335 26 18 60

E-mail: info@taliaessenze.com
Cerca prodotto nel sito:



 


www.taliaessenze.com - Pregiati incensi giapponesi ed accessorî

Dal 1575
Talia è distributore ufficiale della Nippon Kodo Ltd.

La dedizione della giapponese Nippon Kodo nella produzione dell'incenso in bastoncini risale al XVI° secolo e prosegue ancor oggi dopo una lunga ed onorata tradizione ormai consolidata da oltre quattrocento anni. Gran parte di questi preziosi incensi – diffusamente considerati di raffinatezza e qualità inarrivabili - tutt'oggi vengono prodotti secondo antiche formulazioni originali nonché rifacendosi a rielaborazioni delle stesse risalenti alla seconda metà del XIX° secolo.

CHO-CHO-SAN (incenso in conetti)

MORNING STAR (incenso per il quotidiano)

KAYURAGI (incenso moderno)

HANA-NO-HANA (incenso floreale)

KOHDEN (incenso d’antica tradizione)

OEDO-KOH (incenso classico)

KYARA TAIKAN (prezioso Agarwood)

MAINICHI BYAKUDAN (Sandalo pregiato)

SHOUTEN KOH (incenso a lenta combustione)

YUME-NO-YUME (portaincenso)


NIPPON KODO - UN PO' DI STORIA
L'uso di bruciare incenso quale "aroma mistico" durante le cerimonie religiose fu introdotto nell'arcipelago giapponese dai monaci buddisti già nell'VIII° secolo.
L'usanza di bruciare "Koh" (questo il nome giapponese dei bastoncini d'incenso) si diffuse nell'aristocrazia nipponica soltanto alcuni secoli dopo; in questo nuovo ambito si attribuiva a tale pratica la funzione di promuovere una sorta di "illuminazione trascendentale".
Il culmine della popolarità dell'incenso tra le classi medio-alte della società nipponica - sia quale elemento di distinzione sociale sia quale rimedio - giunse verso la fine del periodo "Murumachi", quando si ha notizia dei primi guerrieri samurai usi a fumigare con l'incenso caschi ed armature prima della battaglia quale rito preparatorio verso il proprio destino.
Ed è proprio in quest'epoca (1575 circa) che dall'eminente artigiano profumiere Jyuemon Takai (fornitore ufficiale della corte imperiale di aromi rari e pregiati, più noto sotto lo pseudonimo di "Koju") ebbe origine la storia della Nippon Kodo; gran parte dei suoi preziosi incensi vengono tutt'oggi prodotti secondo formulazioni originali da egli create nonché secondo successive rielaborazioni realizzate durante il periodo della restaurazione "Meiji" - XIX° secolo - dal celebre "genio della fragranza" nipponico Yujiro Kito.
Mossa dalla volontà di mantener vive le antiche tradizioni della cultura giapponese e mantenendo la ferma convinzione che produrre un bastoncino di incenso secondo una precisa filosofia rappresenti un "lodevole atto di creazione di bellezza" la Nippon Kodo, dopo secoli di artigianato d'alta classe, nel 1942 si convertì in una grande azienda transnazionale.
Nell'età contemporanea, ridimensionati probabilmente gli aspetti puramente rituali e/o esoterici legati all'utilizzo dell'incenso, emerge – specie in Occidente - il desiderio di manifestare attraverso l'impiego di questo prodotto un certo stile di vita connesso indubbiamente alla ricerca del benessere spirituale: semplice quindi comprendere come diventino imprescindibili raffinatezza e qualità.

INCENSO GIAPPONESE, MEDITAZIONE E ZEN
Il termine "Zen" rappresenta la trasposizione giapponese della locuzione sanscrita "Dhyana"; il significato letterale della stessa è "visione", spesso reso anche come "meditazione" intesa come "stato di perfetta equanimità e consapevolezza".
La pratica del Dhyana era largamente praticata nel Buddismo, nell'Induismo e nel Jainismo nell'intento di raggiungere "l'Illuminazione", condizione percepita come assoluta purezza mentale, ricongiungimento con Dio ed anche come "apertura del terzo occhio" (o del "sesto Chakra").
Accendere un bastoncino di incenso prima di calarsi nel silenzio della meditazione Zen è un gesto utile non solo in funzione della sua valenza mistica, ma pure quale piccola ritualità personale atta a predisporre inconsciamente corpo, mente e respiro a questo preciso momento.
Gli studi sulle diverse tipologie di memoria condotti dalle neuroscienze dimostrano in modo razionale come l'incenso e il suo rituale influenzino positivamente il raccoglimento interiore rivelandone dunque la concreta utilità. Il profumo dell'incenso, infatti, stimola la memoria olfattiva la quale è una memoria a lungo termine, radicata nell'inconscio e quindi molto precisa. Nessun'altra cognizione sensoriale è tanto resistente al trascorrere del tempo e/o capace d'evocare il passato, in quanto l'archiviazione degli odori avviene secondo un principio olistico che per la sua stessa natura assicura ai ricordi olfattivi una loro individualità e una loro reciproca indipendenza. I ricordi degli odori, una volta consolidatisi, risultano perciò difficilmente alterabili.
Affinché il proprio sistema nervoso riconosca e faccia proprio l'insieme ritualità/fragranza come segnale di inizio di questa determinata pratica è bene accendere ogni volta il bastoncino d'incenso ripetendo l'identica gestualità ma, soprattutto, avvalersi di una qualità di incenso che produca poco fumo, come l'incenso giapponese, il quale oltre a non contenere legno risulta in tutto particolarmente appropriato per la pratica della disciplina Zen nonché per la meditazione in genere.
INCENSO E SALUTE – NOTA IN MERITO ALLA NORMATIVA VIGENTE
Come a ragione si può supporre, in una delle prime economie del pianeta – com'è il Giappone - la tutela della salute rappresenta naturalmente un criterio imprescindibile: ciò ovviamente vale pure riguardo a questi famosissimi incensi i quali, oltre ad essere fabbricati con ingredienti selezionati secondo severe normative, vengono puntualmente verificati durante le varie fasi produttive onde poterne garantire con certezza l'esclusione da qualsiasi effetto avverso (anche ipotetico) durante l'impiego; tutto ciò è testimoniato dall'idoneità all'etichettatura secondo "Regolamento CLP", etichettatura che recano tutte le confezioni legalmente importate in Europa.

P.S.: rimane sottinteso che eventuali conseguenze negative originate da un uso sconsiderato del prodotto (esempio: quantità eccessiva in ambiente non ventilato, posizionamento alla portata dei bambini durante la combustione, ustione, ingestione, etc.) non possono certo rientrare tra le garanzie e/o le responsabilità di legge riconducibili al produttore.




Condizioni di pagamento e modalità di spedizione | Diritto di recesso e condizioni generali | Privacy |
 Home | Profilo azienda | Intorno ai profumi | Catalogo | Carrello
Talia® 2018  ·  Ogni diritto sui contenuti del sito è riservato ai sensi della normativa vigente · All rights reserved